Come riconoscere un diamante

Per riconoscere un Diamante vero da uno falso è possibile effettuare dei test "casarecci"; cioè dei test che si possono condurre a casa senza l'ausilio di apparecchiature costose e senza essere degli esperti gemmologi e che si possono effettuare quando il brillante non è incastonato in nessun oggetto prezioso.

Di seguito elenco 5 metodi molto semplici:

  • Metodo della linea
    se si traccia una linea su un foglio di carta bianco e vi si appoggia sopra lo zircone naturale a tavola in giù (cioè con la punta rivolta verso l'alto), lo zircone permette la visione della linea (questo è chiamato "effetto lettura"). Il diamante non lo permette poiché lo zircone è birifrangente, il diamante ( brillante) è monorifrangente.
  • Disegnare un puntino nero
    Prendete un foglio bianco e disegnateci un punto nero, appoggiate la pietra sul punto tenendo la "Corona" verso il basso. Se, guardando attraverso il Padiglione, vi risulterà facile distinguere il riflesso circolare del punto, si tratta di uno zircone; in caso contrario si tratterà di un diamante.
  • Scheggiare un vetro
    Se si sfrega un diamante contro un vetro, la superficie di quest'ultimo ( vetro) risulterà sfregiata; mentre il diamante no, in caso contrario si tratta di uno zircone. La durezza del diamante nella scala di Mohs è pari a 10 (cioè la più alta) mentre quelle dello zircone naturale è pari a 7,5.
  • Valutarne il peso
    Un Diamante da 1 Kt pesa 0,20g cioè 1/5 di grammo, mentre uno Zircone ne pesa più del doppio; quindi attraverso una bilancia di precisione (quella del gioielliere), è possibile valutare se si tratta di un falso.
  • Prova del giornale
    Posiziona un diamante sciolto su un foglio di carta di giornale direttamente sopra il testo: se si riescono a vedere tutte le righe del testo e queste ultime risultano ingrandite, non hai un vero diamante, poiché i diamanti veri rifrangono la luce e non possono essere usati come una lente di ingrandimento.
  • Prova di appannamento con il respiro
    Grazie alla sua composizione naturale, il diamante è un ottimo conduttore termico; per questo motivo, se si alita sopra un diamante e compare la condensa per molti secondi, allora siete in presenza di un falso.

In commercio esistono delle penne molto particolari,utilizzate soprattutto dai gioiellieri, che sono in grado di riconoscere un diamante da uno zircone semplicemente toccando con la punta dello strumento la pietra che si vuole analizzare.